Come smaltire il nostro vecchio telefono

Dove buttare i nostri vecchi cellulari?

Come smaltire il nostro vecchio telefono

Ammettiamolo i cellulari sono un fenomeno di massa, da quando esistono ne sono stati prodotti in quantità eccezionalmente, superiore ad ogni altro apparecchio tecnologico.

Poi c’è anche un altro aspetto da considerare, che molte persone preferiscono comprare un dispositivo nuovo anziché riparare il proprio telefono rotto.

E talvolta la cosa conviene anche , dal momento che le riparazioni  sono costose e richiedono tempistiche che mal si sposano con le nostre esigenze.

Quindi tendiamo a mettere nel cassetto il nostro telefono rotto o arrivato a fine vita con il risultato di trovarcene con magari anche 2 o 3  vecchi, con i quali non sappiamo come comportarci.

Come smaltire il nostro vecchio telefono

Un telefono da buttare è classificato come rifiuto Raee

Ma cos’è il   Raee (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche)?

Ogni apparecchiatura tecnologica è definita Raee, sono raggruppati in 5 gruppi principali, R1, R2, R3, R4 e in fine R5 per lampadine e sorgenti luminose.

Questi rifiuti non possono essere gettati nel normale bidone della spazzatura.

Ma vanno trattati correttamente per permettere il giusto riciclaggio dei materiali che sono contenuti.

I quali possono essere tossici per l’ambiente e, di certo, non biodegradabili.

I dispositivi elettronici ed elettrici gettati contengono materiali potenzialmente nocivi .

Inquinano l’ambiente e aumentano i rischi per le persone addette al riciclo dei rifiuti elettronici.

Per ovviare questo problema, l’UE ha adottato una normativa volta a impedire l’uso di determinate sostanze chimiche come il piombo.

Ora vi elenco le categorie:

R1 (Freddo e Clima), come frigoriferi, congelatori, apparecchi per il condizionamento;

R2 (Grandi Bianchi), come lavatrici, lavastoviglie, forni a microonde, piani cottura economici;

R3 (TV e Monitor), come vecchi schermi a tubi catodici CRT, moderni schermi a LED, al Plasma e nuove tecnologie;

R4 (PED CE ITC e altro), come apparecchiature illuminanti e tutte le altre apparecchiature al di fuori degli altri raggruppamenti, aspirapolvere, macchine per cucire, ferri da stiro, friggitrici, frullatori, computer (unità centrale, mouse, tastiera), stampanti, fax, telefoni cellulari, videoregistratori, apparecchi radio, plafoniere;

R5 (sorgenti luminose), come lampade che contengono gas, tubi fluorescenti al neon, lampade a risparmio energetico, a vapori di mercurio, sodio, ioduri, o sotto vuoto.

Come smaltire il nostro vecchio telefono

Cosa ne faccio del mio rifiuto Raee?

Per smaltire il nostro vecchio telefono, che vi ricordo rientra nella categoria R4 abbiamo l’alternativa.

Possiamo cercare nella nostra città la più vicina isola ecologica, oppure portarlo in un grande magazzino e verificare il ritiro  a costo zero per il nostro apparecchio elettronico,  oppure ancora esistono siti che si occupano di ritirare i nostri vecchi smartphone e ricondizionati.

Come smaltire il nostro vecchio telefono

Tante possibilità

Ecco spero di essere stato chiaro ed esaustivo, vi ricordo che un dispositivo elettronico è molto nocivo per l’ambiente.

Il relatore del Parlamento, Jan Huitema (Renew Europe, Paesi Bassi) ha dichiarato in merito al piano della Commissione: “È importante affrontare il PAEC in maniera globale“.

I principi di circolarità devono essere applicati in tutte le fasi di una catena del valore per garantire il successo dell’economia circolare.”

Ha inoltre affermato che occorre prestare particolare attenzione al settore dei rifiuti elettronici, visto che il tasso di riciclo è in ritardo rispetto a quello di produzione:

Nel 2017 il mondo ha prodotto 44,7 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici di cui solo il 20% è stato riciclato correttamente.