Redmi Note 11, rivincita dei mediogamma

Redmi Note 11, rivincita dei mediogamma

Sempre più vicino ai Top

Con questo titolo ho voluto essere di proposito provocatorio, ma è innegabile che il trend degli smartphone della fascia medio di anno in anno stiano progressivamente accorciando il gap tecnico con i prodotti di fascia alta.
Xiaomi  quest’anno per la sua storica serie campione di incassi, Redmi Note, porta novità importanti, una su tutte la super ricarica da 120W che per la prima vlta assoluta sbarca nella fascia media, una novità da non sottovalutare, sopprattutto per chi punta sempre al massimo senza spendere somme poibitive.
Ma dicevamo campione di vendita, in occasione della presentazione ufficiale Xiaomi ha ufficializzato i dati di vendita della serie Redmi Note la quale avrebbe superato a livello globale la soglia delle 240 milioni di unità, un grande successo per un brand che propone smartphone di qualità a prezzi mai eccessivi.
Giovedi 28 Ottobre Xiaomi ha presentato non solo la famiglia Redmi Note 11, Note 11 Pro e Note 11 Pro+ tutti con connettività 5G, ma anche due accessori davvero interessanti per rapporto qualità prezzo come Redmi Watch 2 e Redmi Buds 3 Lite.
Redmi Note 11, rivincita dei mediogamma

Redmi Note 11, rivincita dei mediogamma

Un estetica famigliare

Il design, che non presenta delle vere novità dalla serie 9 uscita nel 2020, rimane fedele a sè stesso anche quest’anno, piatto in entrambi i lati, con un Gorilla Glass 5 davanti e senza nessuna protezione nel retro, se non una finitura anti riflessi, poi troviamo sulla back cover l’ormai iconico alloggiamento per le fotocamere, il lettore d’impronte è posizionato di lato mentre la selfie camera da 16 MP trova spazio all’interno di un foro ridottissimo, di circa 2.96 mm.
La vera novità  è rappresenato dal new entry RedMi Note 11 Pro Plus, che andà ad affiancare i fratelli, RedMi Note Standard e Plus.

Il Pro e il Pro Plus a livello tecnico

La CPU è fornita da MediaTek e si tratta del Dimensity 920 con i seguenti tagli di memoria: 6/128, 8/128 e 8/256 GB. Niente espansione tramite microSD neanche in questo caso.
Il display è in entrambi i casi un AMOLED da 6,67″ con risoluzione FullHD+, refresh rate a 120Hz e foro per la camera frontale molto piccolo, soli 2,96mm.
Su batteria e velocità di ricarica troviamo le uniche differenze perché parliamo di una 5.160mAh con carica a 67W su Pro mentre 4.500mAh che carica a ben 120W su Pro+ (15 minuti per la ricarica da 0 a 100%).
Dietro c’è una grande “isola” per contenere le 3 fotocamere che sono una principale da 108MP con sensore Samsung HM2, una ultra-grandangolare da 8MP con angolo di visuale di 120° e una telemacro da 2MP. La frontale è una 16MP.
Entrambi hanno il jack da 3,5, un doppio slot per le nano-SIM e audio stereo curato da JBL con camere di risonanza interne per migliorare qualità e volume.

E poi c’e RedMi Note 11 standard

Esteticamente non è così diverso ma a livello tecnoco cambia parecchio, subendo diversi downgrade rispetto ai Pro, probabilmente per giustificare il prezzo.
La CPU è sempre di MediaTek ma si tratta del Dimensity 810 con i seguenti tagli di memoria: 4/128, 6/128, 8/128 e 8/256 GB, manca l’espansione di memoria tramite microSD.
Il display è un LCD da 6,6″ con risoluzione FullHD+ e refresh rate a 90Hz.
Le fotocamere al posteriore sono una principale da 50MP e una ultra-grandangolare da 8MP mentre all’anteriore troviamo una 16MP.
La batteria è una 5.000mAh con ricarica rapida a 33W che impiega 62 minuti per arrivare da 0 a 100%.
Troviamo poi il jack da 3,5mm, l’emettitore di infrarossi, gli altoparlanti stereo e Android 12 con la MIUI 12.5.
Redmi Note 11, rivincita dei mediogamma

Redmi Note 11, rivincita dei mediogamma

Uscita e disponibilità

Per il momento, l’annuncio dei tre modelli riguarda unicamente la Cina. Resta da capire come andrà per l’Europa, visto che Redmi Note 11 si vocifera possa arrivare sotto forma di POCO M4 Pro 5G.
Si parte dai 161 euro circa della variante base RedMi Note 11 4/128 GB, passando per il modello Plus che viene offerto nella versione 6/128  circa 215 euro , per arrivare  ai 309 euro per la versione top RedMi Note 11 Pro Plus, con tagli di memoria 8/256.
I prezzi sono forniti da GizChina , come detto, non sappiamo ancora quando sarà ufficializato sul nostro mercato ne se i prezzi rimrranno questi, in quanto poi una volta sbarcati da noi vengono puntualmente gonfiati.