Non ami i vocali WhatsApp? Funzione in arrivo

Non ami i vocali WhatsApp? Funzione in arrivo

Ormai tutti gli utenti di vecchia date, utilizzatori della  nota e diffusa chat di messaggistica più utilizzata al mondo, sanno che inizialmente si potevano mandare soltanto messaggi di testo,.

Poi successivamente sono stati introdotti i messaggi vocali

Notizia questa che non  è stata ed non è ancora attualmente apprezzata da tutti

Infatti c’è sempre una schiera di utenti che utilizzano solo i messaggi di testo ed è infastidito nel ricevere un messaggio vacale.

Ovviamente questo elencato non è l’unico caso, ma ci sono anche altri casi, ad esempio:

ti è mai capitato di essere a lavoro o in riunione o in un’altra situazione inopportuna per sentire messaggi vocali e proprio in quel momento riceverne uno o più di uno?

Sicuramente vi ha avrà infastidito e non poco, allora come risolvere questo problema?

Gli utenti più esperti già sapranno che esistono delle app di terze parti capaci di tramutare i messaggi vocali in messaggi di testo

Un esempio è Transcriber, disponibile per i dispositivi Android.

Non ami i vocali WhatsApp? Funzione in arrivo

Il team che si occupa di WhatsApp è a conoscenza  del fatto che ci sono utenti che non amano i vocali.

Dovuto al fatto che in certi momenti i vocali che ricevono sono fuori luogo ed inoltre  già esistono app che risolvono il problema, ma WhatsApp non vuole essere da meno.

I ragazzi di WABetaInfo hanno divulgato interessanti informazioni a riguardo

Infatti i primi dettagli a riguardo sono usciti dalla versione iOS di WhatsApp ma la novità arriverà in futuro su Android.

Gli screenshot che vedremo a seguire mostrano la possibilità di attivare il riconoscimento vocale per ottenere la traduzione in testo,

Ecco i dettagli degni di esser presi in considerazione:

  1. I dati vocali per esser elaborati vengono inviati ad Apple (i dati in questione non verranno trasmessi né su Facebook ne su WhatsApp, questo per tutelare al massimo la privacy);
  2. Tale riconoscimento contribuisce a migliorare il servizio della tecnologia di riconoscimento vocale Apple.

Non ami i vocali WhatsApp? Funzione in arrivo

 

La trascrizione è opzionale e che richiede un esplicito permesso per poter esser attivato

Dopo il consenso, si passa alla sezione di trascrizione ( secondo screenshot).

Dopo che il messaggio vocale viene trascritto per la prima volta, il testo viene automaticamente salvato localmente nel database di WhatsApp.

Se si desidera prendere visione una seconda volta di quel vocale non sarà necessario ripetere l’operazione.

Attualmente questa funzione, non ancora disponibile, lo  sarà con una futura versione Beta dell’applicazione,

Abbiamo anche  la certezza dell’arrivo di un’altra funzione utile.

Infatti tra poche settimane arriveranno i backup criptati, a confermare questa notizia è stato lo stesso Zuckerberg che lo ha annunciato a fine settimana scorsa.