Note 21 uscirà in ritardo?

Note 21 uscirà in ritardo?

Questo è quanto riportato da SamMobile in un editoriale di poche ore fa.

Questo articolo di cui vi parliamo in realtà riserva delle sorprese nel leggero.

L’autore riesce a mettere a fuoco un problema molto sentito dai consumatori, non solo di prodotti Samsung.

Il lancio di Note 21 a questo punto potrebbe avvenire nel mese di dicembre, ma non tutti i mali vengono per nuocere

Si intuisce, continuando a leggere, che forse si stia esagerando nel proporre un nuovo modello ogni 12 mesi.

Con riferimento ai Top di Gamma per serie ai quali  vanno aggiunti poi i “pieghevoli” Galaxy Fold z e Galaxy Z Flip.

Il ritardo della presentazione di Note 21 potrebbe essere a questo punto, un tentativo di allungare i tempi tra  devices di fascia alta ad esempio Note e serie S.

Questo avvicendarsi di ammiraglie (parliamo di una ogni sei mesi) fa sicuramente felici gli amanti dell’ultimo modello disponibile, ma  lascia però poco margine a chi invece lo smartphone vuole tenerlo almeno due anni.

Da mettere in conto la svalutazione del penultimo modello che fatica a scendere nel costo, ivi inclusi i prodotti Samsung che a differenza di OEM concorrenti (soprattutto Apple) tempo addietro lo si acquistava a buon prezzo dopo pochi mesi.

Complice forse anche la qualità del prodotto che in fase di produzione costava meno all’azienda.

Note 21 uscirà in ritardo?

Nell’articolo di cui vi abbiamo parlato (se avete voglia di leggerlo integralmente potete farlo anche dal seguente LINK) ci si auspica che un dispositivo Note e Galaxy S escano rispettivamente ogni ventiquattro mesi.

Soluzione che guardando da una prospettiva diversa, paradossalmente, darebbe più valore ad un dispositivo di oltre mille euro.

Ma soprattutto ci troveremmo di fronte a modelli realmente differenti

Le aziende avranno anche più tempo per migliorarne le prestazioni e caratteristiche hardware rispetto al precedente.

Se proprio  poi si desidera cambiarlo annualmente c’è sempre la possibilità di acquistare uno tra i tanti proposti dagli OEM (ribadiamo non solo Samsung).

Tutto ciò a noi è sembrato abbastanza logico e meritevole di essere riportato, considerato che  solitamente ci occupiamo di notizie inerenti le caratteristiche, indiscrezioni su di esse e tempi di uscita.

Sembra in realtà ancora lontana questa ipotesi per il brand sud coreano, ma tutto sommato sarebbe la più logica delle soluzioni.