Asus RogPhone 5

Asus RogPhone 5 il ritorno del rè

Con Asus RogPhone 5, il lavoro di Asus riprende ciò che è stato fatto dal suo predecessore RogPhone 3 e lo aggiorna per il 2021.

Ha uno schermo veloce e fluido, una fotocamera principale eccezionale, prestazioni brillanti, audio best-in-class e un’esperienza software flessibile. Per questi motivi, ROG Phone 5 è il miglior smartphone da gioco del momento.

Differenze

No, non con il modello precedente, bensi con modelli di RogPhone 5 che Asus propone per questa quarta incarnazione del suo gaming phone. Si perché nel 2021 di fatto RogPhone è una famiglia di 3 smartphone, il modello standard, il Pro e Ultimate.

Differenze che sono nei tagli di memoria e nel led posteriore. Led che il è vero segno distintivo di tutta la gamma Rog. Caratteristica da sempre presente anche nei laptop da gioco di Asus.

Il modello di base presenta il classico LED caratteristico della serie ROG Phone, stavolta però collocato sotto una griglia a puntini . RogPhone 5 Pro sul retro vanta invece il display ROG Vision a colori, mentre l’Ultimate una versione monocromatica dello stesso. ROG Vision può visualizzare una varietà di animazioni che mostrano, ad esempio, se il telefono è in carica, se c’è una chiamata in arrivo, se la modalità X è abilitata e tanto altro. Gli utenti possono anche creare animazioni personalizzate. Cambiano anche i camera-bump e la disposizione degli elementi sul retro.

Grande e pesante

Le dimensioni complessive sono in linea con quelle di ASUS RogPhone 3. Pesa giusto qualche grammo meno (237 contro i 240 del predecessore), e più lungo di 2 mm, più stretto di 1 mm e spesso 0,1 mm in più. Il display in compenso guadagna qualche pixel in più: si passa a 6,78″ con una risoluzione di conseguenza leggermente più alta (ma comunque full HD+). Si tratta sempre di un pannello AMOLED a 144 Hz con un touch sampling rate di 300 Hz. Lo schermo è protetto da vetro Gorilla Glass Victus, se la parte frontale rimane molto simile al passato, il retro presenta qualche cambiamento di rilievo.

Potenza da vendere

Sotto il cofano troviamo ovviamente il nuovo processore Qualcomm Snapdragon 888 che all’atto pratico potrebbe anche stupire maggiormente rispetto agli smartphone già arrivati in commercio con la medesima dotazione. Lato RAM ci spingiamo addirittura a 18 GB LPDDR5 nel caso della variante Ultimate, mentre per quanto riguarda la memoria interna si arriva a 512 GB UFS 3.1 (solo nei due modelli top). Il tutto è raffreddato dal sistema GameCool 5, che presenta una rinnovata struttura termica ottimale. A proposito sempre della dissipazione, è stato rinnovato anche l’accessorio AeroActive Cooler, che ora aspira ed espelle aria direttamente dal centro del telefono (dove si trova la CPU) offrendo un calo di temperature di 10° circa.

Batteria affidabile

La batteria rimane da 6.000 mAh, e stavolta, grazie all’adattatore HyperCharge a 65 watt presente all’interno della confezione di vendita, la ricarica sarà ancora più rapida. Ci sono anche tante nuove ottimizzazioni software e meccanismi di risparmio energetico per limitare le app inattive e fornire fino al 67% di risparmio energetico in più.

Lato fotocamera

Il comparto fotocamera non fa segnare particolari passi in avanti rispetto al precedente modello, almeno stando ai dati ricavabili dalla scheda tecnica: posteriormente si trova sempre un triplo modulo con sensore principale da 64MP (Sony IMX686), abbinato ad un sensore da 13MP e alla terza fotocamera da 5MP. Anteriormente c’è sempre il sensore da 24MP. Al netto di eventuali miglioramenti apportati via software, le prestazioni dovrebbero essere quindi allineate a quelle del precedente modello

Cuore da Gamer Puro

ASUS ha riprogettato il sistema di controllo basato sugli AirTrigger (le aree sensibili al tocco che si trovano lungo il bordo dello smartphone): la sensibilità è stata migliorata, sono stati posizionati più vicini al bordo per migliorare l’utilizzo da parte di chi ha mani piccole e sono state ampliate le gesture supportate. Ma anche sul fronte dei controlli – un aspetto fondamentale per gli smartphone da gioco – le varianti Pro e Ultimate hanno qualcosa in più da aggiungere: su questi modelli ASUS ha integrato ulteriori sensori tattili nella parte posteriore che svolgono la funzione dei trigger L2/R2. Per finire, anche l’accessorio AeroActive Cooler 5 integra due pulsanti fisici nella parte posteriore. A questo si aggiunga il fatto che anche gli input tramite tocco dello schermo si preannunciano fuliminei: ASUS sottolinea come la latenza del touchscreen sia pari a soli 24,3ms.

Asus RogPhone 5

Audio & Software

Non si può poi trascurare un ultimo elemento che dà all’utente il pieno controllo delle funzioni disponibili: ASUS ha riproposto e migliorato la sua completissima suite software comprendente Armoury Crate e Game Genie. Lo smartphone arriva sul mercato con Android 11 preinstallato.

Altro aspetto che contribuirà a coinvolgere l’utente nelle sessioni di gioco è rappresentato dal sistema audio comprendente due altoparlanti anteriori a 7 magneti, un ESS DAC, quattro microfoni e il jack da 3,5mm per le cuffie, quest’anno direttamente integrato sul bordo dello smartphone e non più accessibile solo collegando l’AaeroActive Cooler come avveniva con il Rog Phone 3.

Accessori

Un telefono da Gamer che si rispetti, deve necessariamente avere a corredo tutta una serie di accessori, atti a rendere l’esperienza del vidogocatore di un certo rilievo. Quindi, a completare la dotazione di serie dei nuovi ROG Phone 5 arriveranno i nuovi accessori. Saranno disponibili nelle prossime settimane sul sito ufficiale di ASUS:

ROG Phone 5 – Lighting Armor case a 49,99 euro. ROG Phone 5 – AeroActive cooler a 59,99 euro. ROG Kunai 3 gamepad per ROG Phone 5 a 119,99 euro. ROG Kunai 3 bumper per ROG Phone 5 a 19,99 euro. ROG Clip a 29,99 euro. Adattatore Hyperchage da 65W a 38,99 euro. Cavo ROG Type C/Type C (1,8M) a 15,99 euro.

ASUS ha approfittato del lancio della gamma ROG Phone 5 per annunciare gli auricolari ROG Cetra II Core. Tra i tratti distintivi si segnalano i driver in LSR (Liquid Silicone Rubber) che promettono di migliorare la resa sonora, in particolare quella delle frequenze più basse, i microfoni con tecnologia di cancellazione del rumore, e il connettore ruotato di 90° per migliorare il comfort. Gli auricolari ROG Cetra II saranno disponibili ad aprile al prezzo di 69 euro.

Pezzi e disponibilità

ASUS ROG Phone sarà commercializzato in Italia nelle tre versioni con prezzi a partire da 799 euro. Quest’anno chi volesse acquistare il modello più esclusivo e accessoriato dovrà mettere in conto un esborso che sfiora i 1.300 euro. L’acquisto di uno qualsiasi dei modelli della linea ROG Phone 5 dà diritto a ricevere in omaggio 3 mesi di abbonamento a Stadia Pro

Da precisare che Rog Phone 5 include in confezione solo l’Aero Case e il caricabatterie, mentre i modelli Pro e Ultimate anche l’AeroActive Cooler 5.

 

Asus RogPhone 5