Huawei vende le serie P e Mate?

Huawei vende le serie P e Mate?

Il 2021 di Huawei è iniziato con parecchie indiscrezioni, dall’approdo a Harmony Os di cui abbiamo recentemente parlato, ai lavori in corso per il lancio di P50 alla vendita di Honor al governo Cinese(fonte Android Autority).

Honor è diventata proprietà dell’Azienda Zhixin New Information Technology, società formata da un consorzio di oltre 30 agenti, rivenditori e distributori del marchio Honor. Huawei sottolinea, che dopo aver finalizzato la vendita, non deterrà alcuna quota, né sarà coinvolta in nessun modo nella gestione di Honor. Vendita completa quindi e non parziale come si era inizialmente supposto.

Adesso (fonte Reuters) sembrerebbe che anche le due serie di maggior successo di Huawei, ovvero la gamma P e Mate, avrebbero ricevuto un’offerta di compravendita. Secondo Reuters, che cita fonti a conoscenza del negoziato, i colloqui sono ancora in una fase iniziale e se andassero in porto significherebbero l’uscita del colosso cinese dal business degli smartphone di fascia alta.

Huawei ha appreso che circolano voci infondate sulla possibile vendita dei nostri marchi di smartphone di punta. Non c’è alcun merito per queste voci. Huawei non ha un piano del genere. Rimaniamo pienamente impegnati nella nostra attività di smartphone e continueremo a offrire prodotti ed esperienze leader a livello mondiale per i consumatori di tutto il mondo.

Questa sarebbe stata la reazione della ditta di Shenzhen, a mezzo stampa, alle indiscrezioni che stavano circolando sempre più insistentemente, proprio alla luce della sopracitata vendita di Honor. Ricordiamo, in oltre,  che anche in quel occasione Huawei ,in un comunicato stampa , smentiva la possibilità della vendita. Notizia che trovò fondamenta , di fatto,  solo pochi giorni dopo.

Potrebbe davvero succedere?

Huawei, sempre secondo la fonte, cominciò a valutare l’affare  dallo scorso settembre/ottobre, mentre la trattativa vera e propria, sembrerebbe, appena all’inizio. Non ci sono informazioni concrete sulle cifre in ballo, ma vale la pena osservare che secondo IDC il fatturato combinato delle spedizioni di entrambe le serie, aggira attorno ai 39,7 miliardi di dollari , suddivisi  tra il terzo trimestre del 2019 e il terzo trimestre 2020.

Sia Huawei sia il governo di Shanghai hanno smentito l’indiscrezione. La dichiarazione di Huawei, in particolare, sembra piuttosto categorica. In ogni caso, anche le fonti di  Reuters hanno confermato che nessuna decisione definitiva è stata ancora presa e che le trattative potrebbero risolversi in un nulla di fatto. Il governo di Shanghai si è limitato a dire di non essere al corrente dello sviluppo di eventuali operazioni come quella descritta. L’esito del negoziato è incerto: secondo le fonti Huawei sta ancora cercando di produrre in proprio i chip proprietari Kirin che alimentano le serie P e Mate.

 

Huawei vende le serie P e Mate?