Xiaomi flessibile simile al Fold Samsung

Xiaomi flessibile simile al Fold Samsung

Xiaomi flessibile simile al Fold Samsung

 

La domanda del brevetto è stata presentata all’inizio di quest’anno da Beijing Xiaomi Mobile Software Co. Ltd. presso il CNIPA (China National Intellectual Property Administration). 

La domanda è stata approvata e pubblicata il 20 ottobre 2020.

Xiaomi starebbe progettando un telefono dal design identico al primo smartphone pieghevole di Samsung, il Galaxy Fold

Ed eccoci arrivati ad una nuova puntata riguardante il capitolo degli Smartphone pieghevoli.

Telefoni che un po’ tutti i produttori sembra vogliano fare ma che tranne Samsung e Motorola nessun brand si è ancora veramente impegnato a commercializzare.

Ad esempio, LetsGoDigital ha anche riferito il mese scorso di uno smartphone Huawei Mate x2 che mostrava molte somiglianze con il Galaxy Z Fold 2.

Adesso sembra volerci provare anche Xiaomi.

Il telefono pieghevole di Xiaomi avrebbe lo schermo che si richiude verso l’interno.

 La parte anteriore del dispositivo sembra essere identica a quella del Galaxy Fold, il primo telefono pieghevole di Samsung. 

Lo schermo esteriore sarebbe da 4,6 pollici, con ampi bordi dello schermo con ampi bordi in alto e in basso.

 Sul retro è implementata una tripla fotocamera, anch’essa molto simile al Fold. Anche il posizionamento del sistema di telecamere verticali è lo stesso.

Solo a telefono aperto, sono visibili alcune differenze.

 Il Galaxy Fold aveva uno schermo flessibile da 7,3 pollici, con un’ampia tacca nell’angolo in alto a destra per le fotocamere e i sensori.

 Xiaomi scegliere una soluzione diversa, lo schermo flessibile è senza tacche, sul lato destro però presenta una striscia verticale, molto probabilmente destinata al sistema di telecamere.

 A giudicare dai tre cerchi, sembra essere una doppia fotocamera con flash

Xiaomi flessibile simile al Fold Samsung



A differenza del primo Galaxy Fold di Samsung, Xiaomi sceglie di posizionare lo schermo flessibile leggermente più in profondità nell’alloggiamento, in modo che sembri essere protetto meglio dal telaio del dispositivo.

 Affinché, se venisse appoggiato capovolto su di un tavolo con display flessibile aperto, risulterebbe così protetto, andando ad appoggiarsi sul telaio, invece dello schermo flessibile stesso. 

Per quando è previsto?

Sebbene Xiaomi abbia ora registrato un gran numero di varianti di design pieghevoli, nessuno smartphone di questa categoria è ancora stato annunciato.

Tuttavia, all’inizio di quest’anno c’erano voci secondo cui Xiaomi avrebbe introdotto il suo primo telefono pieghevole alla fine del 2020.

A metà anno, l’azienda aveva già acquistato il vetro flessibile ultra sottile per la produzione di telefoni pieghevoli.

I giorni però passano e resta quindi la domanda se possiamo aspettarci un Foldable Xiaomi oppure no

Ormai sembra quasi certo che Huawei  abbia sospeso la realizzazione di Huawei Mate X2. Non sappiamo se questa decisione abbia fatto pensare a Xiaomi di aspettare ancora un po’.

Normalmente, i produttori di smartphone mostrano le loro ultime innovazioni durante la fiera annuale Mobile World Congress (MWC) a Barcellona.

Tuttavia, il mercato azionario verrà nuovamente cancellato nel febbraio del prossimo anno. A causa della continua minaccia di COVID-19, è stato deciso di posticipare la fiera fino a giugno 2021.

Samsung, dal canto suo,bsembra voler annunciare la serie Galaxy S21 a gennaio. Anche il Galaxy Z Flip 2 è previsto per gennaio / febbraio. 

Vedremo quindi se Xiaomi saprà sorprenderci a inizio del 2021.

Restiamo in attesa, noi non mancheremo di informarvi su eventuali sviluppi.