Vivo X51 5G con Gimbal cam

Vivo X51 5G con Gimbal cam 

Vivo,  è un brand che in tante occasioni “è stato il primo”, e che da sempre si distingue per forti investimenti nella ricerca di nuove soluzioni sugli smartphone.

Il primo smartphone con fotocamera pop-up, il primo con cornici sottilissime, il primo lettore di impronte sotto il display, il primo con fotocamera anteriore nascosta sotto lo schermo e ora il primo con una fotocamera “gimbal”.

Deriva dalla chioccia di BBK Electronics insieme a OPPO, OnePlus e Realme. 

Ma ormai dal 2001 fa vita separata e conduce ricerca e sviluppo e produzione in modo indipendente.

 Aspettiamoci quindi grandi cose e prodotti innovativi a cominciare proprio da Vivo X51 5G che, oltre alle caratteristiche tipiche dei prodotti di fascia alta, presenta un sistema di fotocamere davvero unico, ma ne parliamo dopo.

Non è uno smartphone top gamma nel senso stretto del termine, ma è piuttosto una fascia medio alta

Questa la scheda tecnica:

  • piattaforma

          Qualcomm Snapdragon 765G

          GPU Adreno 620

  • Display

           AMOLED da 6,56 pollici, rapporto       

           19,8:9, risoluzione 2376×1080,s     

           supportoa HDR10 e HDR10+, 90 Hz

  • Memoria:

          8 GB di RAM LPDDR4X 256 GB di

          storage interno UFS 2.1 non       

          espandibile

  • 4 Fotocamere

           Principale da 48 MP (stabilizzazione               dell’immagine OIS gimbal, sensore                   personalizzato IMX598)             

           Seconda da 13 MP ritratto F/2.5 EIS            (zoom ottico 2x)           

           Terza da 8 MP periscopico F/3.4 OIS            (zoom ottico 5X)           

           Quarta da 8 MP macro grandangolare             F/2.2 (16 mm equivalente)             

           Fotocamera frontale: 32 MP, f/2,48

  • Extra

           impronte posto sotto lo schermo           

           audio mono           

           connettività 5G, dual sim

  • Batteria

          4315 mAh con ricarica 33 Watt

  • Sistema Operativo

          Funtouch OS 10.5 basato su

          Android 10

  • Connettività

           USB-C, Wi-Fi 6, Bluetooth 5.1, NFC

  • Dimensioni e peso

          158,46×72,80×8,04 mm, 181,5 g

Che non sia un top di gamma, lo si capisce non solo dal processore ma anche dalla memoria non LPDDR5 e non UFS 3.0.

 Il copione è sempre lo stesso, ormai per andare sul sicuro si sceglie la piattaforma di fascia medio-alta di Qualcomm e difficilmente si incontreranno problemi di prestazioni. 

Il design è molto carino e elegante, non è affatto lo smartphone che ci si aspetta di vedere da un brand che va per la maggiore in Cina, dove i gusti sono un po’ diversi dai nostri.

Vivo X51 5G Gimbal cam nel suo Smartphone

Molto particolare è  la colorazione, denominata Alpha Grey, in vetro satinato sulla parte posteriore e alcuni piccoli particolari davvero accattivanti, come i tasti zigrinati o la finitura in vetro sul lato superiore con una minuscola scritta “Professional Photography”.

Le forme ricordano un po’ Huawei P30 Pro con back cover e vetro anteriore speculari e leggermente curvati.

Si tratta in entrambi i casi di un vetro Schott Xensation UP un brand tedesco poco conosciuto ma adottato da tempo per i prodotti vivo, oltre che per il vetro UTG (ultra thin glass) dei pieghevoli Samsung.

Non è garantita la resistenza ad acqua e polvere, tuttavia sono presenti guarnizioni nelle varie porte e sullo slot per le due schede sim, a testimonianza di un’ottima qualità costruttiva.


Non è un telefono piccolo, le dimensioni sono importanti ma non proibitive e il peso di circa 180 grammi aiuta nella percezione di un prodotto utilizzabile.

Il display è un AMOLED con supporto HDR10+, risoluzione FullHD+ a 90Hz e diagonale da 6,56 pollici.

Davvero ottima la luminosità, con un picco superiore ai 1000 nits in HDR. I 90Hz vengono gestiti automaticamente in base alle applicazioni utilizzate oppure possono essere attivati o disattivati a discrezione dell’utente.

Ovviamente c’è anche lo sblocco con l’impronta digitale sotto allo schermo, che Oppo assicura essere uno tra i più veloci in commercio.

Il comparto multimediale è di buon livello, ma non c’è l’audio stereo e manca anche il jack da 3mm per le cuffie a filo.

Comunque in confezione è presente un adattatore jack 3,5 mm-type-C, ed è supportata la trasmissione ad alta risoluzione tramite aptX HD sul Bluetooth 5.1.

Vivo X51 5G Gimbal cam nei suoi Smartphone

Vivo X51 5G  con Gimbal cam 

Ma il vero punto forte dello smartphone è la tecnologia della fotocamera principale definita da Vivo ” gimbal camera“. X51 in realtà non integra un gimbal ma un meccanismo di stabilizzazione talmente sofisticato ed efficace da simulare l’utilizzo di un gimbal. 

Vivo X51 5G Gimbal cam nei suoi Smartphone

I gimbal sono quegli strumenti, meccanici o elettronici, che servono per stabilizzare i movimenti di ciò che supportano, smartphone o macchine fotografiche principalmente.

A differenza delle normali stabilizzazioni OIS sull’obiettivo, nelle quali la lente è libera di muoversi su due assi, in questo smartphone l’obiettivo è galleggiante grazie ad un sistema elettromagnetico e può anche ruotare compensando quei micro movimenti di allontanamento e avvicinamento rispetto al soggetto.

Inoltre l’obiettivo si può muovere di +-3 gradi, quando i normali obiettivi OIS rimangono nel range +-1 grado. 

Nella pratica tutto ciò si riflette in una stabilizzazione molto efficace, che si combina con un software fotografico ricco per dare la possibilità all’utente di realizzare video di ottima qualità.

 

Vivo X51 5G costa 799 Euro di listino ed è disponibile in esclusiva su Euronics

Il prezzo è inevitabilmente alto e va sicuramente inteso come un biglietto di presentazione da parte dell’azienda.