One Plus aggiusta il prezzo con 8T

One Plus aggiusta il prezzo con 8T

One Plus non aggiorna i suoi Top di Gamma

Ormai da anni la strategia commerciale di One Plus si sviluppa intorno a due momenti fondamentali.
Il primo è il lancio dei suoi smartphone Topo di Gamma verso la primavera, mentre in autunno con le versioni T di quest’ultimi.
Contrariamente dal solito però nel 2020 è arrivato One Plus Nord, il tanto atteso medio-gamma,  ma non ci saranno piu’ due versioni T.
Quindi non avremo un One Plus 8T Pro ma soltanto One Plus 8T.  Una scelta corretta? A mio modo di vedere assolutamente sì.
One Plus 8 Pro è infatti ancora un prodotto molto valido e completo, difficile da aggiornare e da migliorare senza stravolgimenti.
One Plus aggiusta il prezzo con 8T
Gli smartphone One Plus risultano sempre molto curati dal punto di vista dell’assemblaggio e nell’uso dei materiali.
Questo One Plus 8t non fa differenza, abbiamo vetro Gorilla Glass davanti e dietro e la cornice in metallo e tutto realizzato con estrema cura.
Cambia la finitura della colorazione posteriore rispetto al 8 Pro che passa da opaca a lucia, capace di cambiare tonalità secondo da come viene colpito dalla luce.
Particolare attenzione è stata riservata agli strati che compongono il display da 6.55 pollici Oled FHD in modo da generare meno riflessi e ottenne meno emissione di luce blu.
La luminosità di picco è di 1000 nit, con colori sempre ben calibrati e meno sparati e supporto ad HDR 10 +, la frequenza di aggiornamento è di 120 Hz variabili.
Manca in fine la certificazione IP contro acqua e polvere, anche se probabilmente è una mancanza più “sulla carta” che effettivamente nel prodotto.
Le dimensioni non risultano contenute ma nella norma degli smartphone attuali 160,7×74,1×8,4 mm di spessore col peso di 188 grammi.

Fotocamere e resa delle foto

One Plus 8T monta 4 fotocamere, di cui però 3 sole scattano foto, la principale è la nota Sony IMX586 da 48 MPX con apertura da f/1.7, la seconda è una 16 MPX grandangolare f/2.2 con angolo di visione a 123 gradi, la terza e una macro da 5MPX.

Mentre la quarta è una 2MPX in bianco e nero  che lavora in post produzione delle foto, come accadeva qualche anno fa sugli Smartphone Huawei e in fine due led Flash.

La resa è molto buona anche se non ci si può aspettare che possa raggiungere i vertici di categoria visto anche l’utilizzo i ottiche non primissimo piano

Frontalmente abbiamo un sensore da 16 MPX che scatta foto di ottima qualità.

 

 

Dotazione Tecnica Muscolosa

All’interno di questo One Plus 8T abbiamo uno Snapdragon 865. Una scelta che si discosta un pochino dal passato più recente, nel quale i modelli T offrivano la versione plus del chip.
Resta comunque un hardware estremamente performante anche perché la piattaforma è accompagnata da 8 o 12 GB di RAM LPDDR4X e da 128 o 256 GB di storage su memorie UFS 3.1, superiori alle 3.0 che abbiamo in One Plus 8 e 8 Pro.
I 12 GB di RAM sono oggettivamente tanti e probabilmente non verano mai saturati.
A livello di connettività non si rinuncia a nulla.
C’è il 5G grazie al modem X55, c’è il WiFi 6 che invece comincia a diffondersi anche su router di fascia abbastanza economica. Il Bluetooth è in versione 5.1 e ovviamente non manca l’NFC per i pagamenti.
All’interno di One Plus 8T abbiamo un modulo da 4500 mAh, praticamente identico per capacità a quello di 8 Pro. Con ricarica rapida a 65 W che carica il telefono da 0 a 100 in 40 minuti, davvero molto bene!

Software

One Plus 8T è il primo smartphone, Pixel a parte, ad essere commercializzato con Android 11 a bordo al day one. Sistema operativo che qui è personalizzato con la nuova Oxygen 11.
Come sempre siamo di fronte ad una interfaccia che graficamente ricorda molto la stock di Android ma che pian piano si sta arricchendo di strumenti ben fatti e sempre molto utili.
Bello il restyling del menu delle impostazioni (in stile One Ui di Samsung) che sposta verso il basso tutte le voci per poter essere raggiunte più semplicemente quando utilizziamo una sola mano.
C’è anche l’always on in modalità Insight che attraverso una semplice rappresentazione grafica ci offre una panoramica sull’intensità con cui abbiamo utilizzato lo smartphone durante la giornata.
Una sorta di estensione della Zen Mode che contribuisce a renderci maggiormente consapevoli dell’utilizzo che facciamo del nostro telefono.
Ma è interessante anche il nuovo strumento di condivisione all’interno dell’interfaccia dell’app della fotocamera.
Con una pressione prolungata sull’anteprima dell’ultima foto scattata è possibile condividerla immediatamente sui principali social e con in nostri contatti.

Prezzi

Bene, quanto costa questo One Plus 8T? La versione dotata di 8 GB di RAM e 128 GB di storage è disponibile ad un prezzo di 599 euro mentre la versione 12/256 GB costa 699 euro.
Si tratta a tutti gli effetti di uno smartphone completo, ben realizzato dal punto di vista del design e dei materiali e caratterizzato da prestazioni di primissimo livello, e commercializzato a prezzi non elevatissimi.
Diciamo che sembra quasi che One Plus si sia accorta di aver tirato un pochino troppo la corda con il posizionamento dei suoi ultimi top di gamma e sia tornata sui suoi passi.
Bene così, tutto questo gioca a favore di noi consumatori e con il passare del tempo e l’evolversi dello street price non potrà che diventare ancora più conveniente.