Google cambia strategia con Pixel5

Google cambia strategia con Pixel5

Il 30 settembre Google ha presentato i nuovi Pixel 5 , Pixel 4a 5G assieme al Google Nest Audio e l’ultimo Chromecast.

Google Pixel 5

Da quando Google lanciò nell Ottobre 2016 il primo Pixel, fu subito chiaro quanto i vertici a Mountain View volessero puntare su dispositivi Hing End cambiando di fatto strategia commerciale rispetto ai precedenti Nexus.

Ed è stato effettivamente così fino allo scorso anno con la 4^ incarnazione di quel progetto. Ora invece sembra aver cambiato di nuovo idea presentando il Pixel 5 che a tutti gli effetti sia per costo che per specifiche tecniche è un medio gamma.

Il colpo d’occhio

Lo smartphone appare più convenzionale sul piano estetico rispetto a Pixel 4 e Pixel 4 XL, scompare lo sblocco con il volto e le gesture Motion Sense su cui tanto ha puntato Google l’anno scorso.

Scompare anche il vetro sulla scocca posteriore rimpiazzato da alluminio riciclato nel quale troviamo un altrettanto tradizione alloggiamento per lo sblocco con l’impronta digitale.

Google Pixel 5 arriverà in due colorazioni:

Sorta Sage (il colore verde di cui si era venuto a sapere nei giorni scorsi) e Just Black (come si intuisce dal nome, nero).

Display e Fotocamere

Il display da 6″ viene interrotto da un foro per la fotocamera da 8MP con apertura a 83° per i selfie, e non più la tacca come in passato.

Il pannello è un Full HD+ OLED con la frequenza di aggiornamento a 90Hz variabili e regolati via software, con un rapporto di forma 19.5:9.

Supporta l’HDR  e dispone di modalità Always-on per la visualizzare le notifiche anche quando il terminale è in stand-by.

Mentre l’alloggiamento quadrato delle fotocamere racchiude 2 fotocamere:

la principale da 12 MP apertura focale 1.7 in grado di registrare video 4K fino a 60 FPS, la secondaria ultra grandangolare da 107 gradi a 16 MP apertura focale 2.2.

Anche in questo caso la società californiana cambia ancora le carte in tavola togliendo la fotocamera Zoom da lei stessa ritenuta l’anno scorso più rilevante della grandangolare, per
inserire proprio quest’ultima.

Dotazione Tecnica

Google sceglie di non puntare sul processore top gamma Qualcomm per inserire il seppur molto valido Snapdragon 765 G, ovviamente 5G , supportato da 8 GB di RAM LPDDR 4, con 128 GB di spazio di archiviazione non espandibili.

La batteria ha una capacità da 4.080 mAh ed è supportata la ricarica wireless.

C’è anche una funzione di carica inversa chiamata Battery Share che permette di ricaricare i dispositivi che supportano la ricarica ad induzione.

Pixel 5, infine, supporta la ricarica veloce da 18 W.

Ed infine la resistenza ad acqua e polvere  IP68.

Quanto costerà e quando potremo acquistarlo

Google cambia strategia con Pixel5

Anticipiamo subito che per il momento non verrà venduto in Italia.

L’azienda  ha annunciato che Google Pixel 5 costerà negli Stati Uniti $699 e €629 nei Paesi europei in cui è previsto il lancio al momento.

Le prenotazioni sono già partite negli Stati Uniti.

Google Pixel 5 arriverà negli Usa e in Gran Bretagna il 15 ottobre.

Altre novità  2020 targate Google

Google cambia strategia con Pixel5

Google non solo cambia strategia con Pixel5, ma anche presentato le sue novità, vediamole insieme

Il Google Nest è un smartspeaker il quale ci consente di ascoltare la musica attraverso YouTube Music o Spotify, dotato dell’intelligenza artificiale di Google per rispondere alle nostre esigenze.

Google tiene a farci sapere che possiede un suono forte nitido e che si adatta ai rumori di fondo della casa rimanendo sempre ben udibile in qualsiasi situazione.

Google Nest sarà presto acquistabile attraverso il Google Store anche in Italia al costo di 99€

Il nuovo Crhomecast esteticamente risulta simile a quanto visto fino ad oggi con i dongle del
Chromecast.

Ma quello che Google ha presentato durante il suo evento, va oltre la classica chiavetta per lostreaming dei dispositivi esterni su qualsiasi TV.

”Chromecast con Google TV” è il primo vero dispositivo Android TV realizzato dall’azienda.

Non è più un mero ”trasportatore” di immagini sulla TV ma è effettivamente una Google TV.

Infatti la presenza del telecomando lo conferma a pieno.

Potremo attivare immediatamente, grazie ai pulsanti dedicati sul telecomando, Netflix e YouTube ma ovviamente si potranno aggiungere anche altre applicazioni  ed inoltre  interagire con il device tramite Google Assistant vocalmente.

Google Chromecast con Google TV sarà disponibile nelle colorazioni Bianco Ghiaccio, Pesca e Azzurro Cielo ad un prezzo di 69.99€

Il più economico Google Pixel 4° 5G ha molto in comune con il Pixel 5

 

Partendo dal chipset Snapdragon 765G e la connettività 5G con però meno RAM,  soli 6GB che comunque non ne comprometteranno l’utilizzo.

La Back cover non sarà in alluminio ma bensì il policarbonato e schermo sarà sempre FullHd Oled,  un po’ più grande con i suoi  6.2″,  frequenza  aggiornamento schermo a 60Hz.

Avrà anche esso  lo schermo forato con la Selfiecam da 8 MP.

proporrà la stessa configurazione della doppia fotocamera posteriore (normale e ultra-wide) e 128GB di spazio di archiviazione .

La batteria avrà la capacità  di 3.885 mha con la ricarica veloce a 18W , priva di  ricarica inversa.

Contrariamente al Pixel 5 quest’ultimo porta con se un gradito ritorno, il Jack delle cuffie.

Pixel 4a 5G sarà in vendita a 499 dollari, il che lo rende 200 dollari più economico rispetto al Pixel 5 e anch’esso non verrà commercializzato qui in Italia.