Come vorremmo i nuovi smartphone?

Come vorremmo i nuovi smartphone?

Il 2020 dovrebbe essere, almeno sulla carta, un anno di svolte per la tecnologia Mobile

Ma cosa aspettarsi, o meglio cosa vorremmo vedere migliorare nei nostri futuri dispositivi?

Discorso a parte per la rete 5G che  a quanto pare sarà implementata entro il 2021 in quasi tutti i paesi della comunità europea e di conseguenza anche gli smartphone saranno in grado di ricevere la connessione.

Oltre dunque alla rete 5G, cosa vorremmo si migliorasse?

Premesso che queste sono considerazioni personali e come tali,esporli al pubblico, potrebbe trovare qualche dissenso, ma noi ci proviamo.

La batteria  la sua durata e meno bloatware

Come vorremmo i nuovi smartphone?

Nonostante le enormi batterie su telefonini in commercio, anche da 6000mAh, i top di gamma continuano a far disperare i possessori.

Desiderio nr.1 allora allungare la durata delle batterie, magari con la produzione in serie di quelle al grafene, di cui tanto si parla ma….

Inoltre la diminuzione di app preinstallate di terze parti che i costruttori ci costringono a scaricare unitamente agli aggiornamenti.

 Le tacche sullo schermo

Come vorremmo i nuovi smartphone?

 

Può piacere o meno ma si è parlato tanto di fotocamere frontali on display che potrebbe essere l’anno giusto per avere uno schermo totalmente privo di fori e/o tacche, quindi si desiderio nr. 2.

Pulsanti per assistenti vocali e per le funzioni volume e accensione

In base alle esperienze giornaliere personali, vorremmo la possibilità di poter usare il tasto dedicato all’assistente, in funzione delle nostre esigenze.

Il tasto Bixby ad esempio sui Galaxy, anche se con piccole modifiche apportate da Samsung, proprio non viene digerito dai più.

Rimapparlo e utilizzarlo per altro, ad esempio Assistente Google?

Ecco allora che abbiamo espresso il desiderio nr. 3.

Ma in realtà ci sono tante cose che potrebbero essere migliorate e magari anche prioritarie a quelle scritte su.

 Un rapido riepilogo di quello di come vorremmo i nuovi smartphone

Lettori di impronte digitali di nuovo sulle scocche, riducendo i costi o magari se proprio non è nei pensieri dei costruttori, migliorare lo sbocco  oltretutto  non facendo così dannare i possessori.

4K a 60fps

Purtroppo non tutti i processori supportano l’acquisizione di video 4K a 60 frame al secondo.

Il 4K a 30fps non è da buttare però migliorare la risoluzione 1080p non è un sogno irrealizzabile (Google insegna).

Impermeabile per davvero

Oggi troviamo dispositivi IP68, senz’altro con un livello di protezione alta a solidi e liquidi, ma le sorprese purtroppo non mancano.

Magari migliorare la tenuta, a chi non è capitato di veder scivolare il dispositivo nella vasca da bagno? Non a tutti ma se dovesse accadere qualsiasi sia il livello di protezione, qualche problema si potrebbe avere.

Ritorno al  jack delle cuffie, sempre più raro

Come vorremmo i nuovi smartphone?

foto Android Authority

Il divario tra dispositivi no brand e bloccati

Questo è un argomento delicato e dovrebbe essere esposto più ai nostri operatori che ai costruttori.

Abbassare il divario a volte insopportabile per la ricezione di aggiornamenti, che siano essi patch di sicurezza o software.

Ecco questo potrebbe essere il nostro dispositivo ideale

Magari con display più resistenti e aggiornamenti frequenti del WiFi e Bluetooth , visto il nuovo che avanza.

E voi amici di Ea siete d’accordo o pensate sia utopia abbinare poi qualità/prezzo?

Forse tutto sommato sono scelte aziendali, lo smartphone perfetto o quasi, non avrebbe poi margini di miglioramento e chi comprerebbe il modello successivo?