Google Pixel 4 senza 4k a 60 FPS: “inutile e troppo pesante”

Poco più di una settimana fa, il 15 ottobre 2019, Google ha presentato ufficialmente i suoi Pixel 4 e Pixel 4XL. Scheda tecnica sicuramente al top che, unita all’ottimizzazione di Google sui suoi prodotti Android, può sicuramente rendere questo dispositivo uno dei migliori smartphone del settore. Punto focale dei nuovi Pixel è sicuramente la fotocamera. Google ha finalmente aggiunto una seconda lente che, seppur ancora inferiore rispetto alla concorrenza, permette finalmente uno zoom ottico senza perdita di qualità. Bisogna però purtroppo rinunciare alla grandangolare.

Google Pixel nonostante questa mancanza può sicuramente diventare il miglior camera phone in commercio. Grazie alla qualità delle lenti e al fantastico lavoro dell’intelligenza artificiale in ogni condizione di luce, i nuovi smartphone di Google scattano foto pressoché formidabili.

C’è però un dettaglio che ha fatto storcere il naso a tanti utenti Google e non: la risoluzione massima per i video è il 4k a soli 30 FPS. A distanza di qualche giorno dalla presentazione Google si è ufficialmente espressa in merito con un Tweet sul suo account ufficiale. Big G afferma che i video in 4k 60 FPS sono “inutili e troppo pesanti”. 

“Hi, Pixel 4 supports 4k video recording on the rear camera at 30fps. We find that the majority of users stick with 1080p, so we focus our energy on improving our quality in this mode, versus enabling a 4k 60fps mode that could use up to half a gigabyte of storage every minute.”

“Pixel 4 supporta la registrazione video in 4k a 30 fps. Abbiamo scoperto che la maggior parte degli utenti registra in 1080p, quindi abbiamo concentrato le nostre energie per migliorare questa modalità, piuttosto che implementare il 4k 60 fps che occupa fino a 500MB al minuto.”

Un risposta che da il via libera a molte critiche. Da una parte chi si lamenta dell’impossibilità di scegliere, dall’altra chi sottolinea l’esistenza del Cloud. Parlare di peso eccessivo si rivela inoltre un autogol di Google che, con i nuovi Pixel 4, propone ancora tagli di memoria da soli 64 e 128 GB.