Galaxy Fold è pronto a “piegare” il mercato

Galaxy Fold è pronto a “piegare” il mercato. E’ stato sussurrato, idealizzato, piano piano ha preso forma e coscienza. Una volta annunciato poi è successo di tutto ma adesso è finalmente realtà, anche se per molti resterà un sogno. Vuoi per le zone geografiche nelle quali sarà commercializzato ma soprattutto per il prezzo di vendita. Ma non possiamo non dire sia un prodotto rivoluzionario

Le voci sulla sua uscita sono durate per molti mesi. Ed il fatto che Samsung che stesse creando un dispositivo pieghevole che avrebbe cambiato la percezione degli smartphone da parte dei clienti ha sicuramente fatto impazzire letteralmente il mercato. La scelta di Samsung è stata sicuramente coraggiosa. Optare per un design pieghevole che è notevolmente più difficile da realizzare rispetto a un dispositivo outfolding è stato sicuramente un azzardo.

Galaxy Fold è un device dai molti primati per Samsung. La società sottolinea che il Galaxy Fold è il primo smartphone al mondo con un display dinamico AMOLED Infinity Flex. Ha anche il display più grande che Samsung abbia mai prodotto per uno smartphone. Questo dispositivo è il risultato di innovazioni di ingegneria, display e materiali sviluppate da Samsung. Un progetto lungo otto anni. La società aveva detto che il suo primo smartphone pieghevole non sarebbe stato un bluf, quindi ci è voluto del tempo. E Galaxy Fold è certamente all’altezza delle aspettative.

Design

Galaxy Fold è assolutamente unico nel settore del design rispetto a uno smartphone convenzionale, proprio grazie al suo innovativo sistema pieghevole. Un fold design presenta però una serie di insidie. Samsung ha progettato una cerniera sofisticata che consente al dispositivo di aprirsi come un libro e chiudersi con una rigidità soddisfacente. La cerniera è stata nascosta all’interno di un involucro per donare armonia al design incidendo anche il proprio logo proprio sulla cerniera

Cerniera Fold

La struttura in metallo e vetro è la stessa utilizzata per tutti gli smatphone Samsung top di gamma. E’ costruito su una solida struttura in metallo rivestito in vetro. Nella parte inferiore troviamo una porta USB type C ma non il jack per le cuffie, scelta sempre più comune per i nuovi smartphoneNon è presente neanche il “cassetto” per una eventuale memoria esterna. E’ presente il sensore delle impronte digitali installato lateralmente.

Display

Il Display è sicuramente quanto di più bello e tecnologicamente complesso presente su Galaxy Fold. In realtà non si tratta di un unico ma di due display separati. Troviamo un display da 4,6 pollici HD + 21: 9 con display Super AMOLED che viene utilizzato quando il dispositivo è chiuso. Si trova sull’esterno per consentire di effettuare chiamate, inviare messaggi e molto altro senza dover necessariamente aprire il dispositivo ogni volta.

Galaxy Fold è pronto

Il vero protagonista è però Il display dinamico AMOLED da 7,3 pollici QXGA + 4,2: 3. Per garantire che si piegasse con estrema rigidità, Samsung ha dovuto studiare ed applicare un nuovo strato polimerico. Display che risulta il 50% più sottile di un normale display per smartphone. Con un’esperienza di utilizzo veramente impressionante.

Esperienza Android

 

Specifiche

Nonostante possa definirsi un dispositivo di prima generazione, gli sviluppatori non si sono risparmiati nel reparto delle specifiche. Galaxy Fold possiede un Qualdr Snapdragon 855 a 7 nm. Notevoli i 12 GB di RAM e 512 GB di spazio di archiviazione UFS3.0. UFS33.0 che risulta essere un debutto per Samsung infatti Galaxy S10 presenta un UFS2.1.

Troviamo altoparlanti stereo sintonizzati da AKG e la funzione di ricarica wireless inversa PowerShare che è già disponibile sul Galaxy S10. Su Galaxy Fold sono ovviamente le funzionalità Bixby, Samsung Pay, Samsung Health e Samsung DeX.

Fotocamera

Samsung Galaxy Fold ha in totale sei fotocamere. Ne troviamo una sul display frontale, opzione prevista per l’utilizzo a Fold chiuso. Fotocamera da 10 megapixel (2PD) f / 2.2. Sul retro è presente un sistema a tripla fotocamera con un teleobiettivo 16 megapixel f / 2.2 Ultra-Wide, 12 megapixel (2PD) f / 1.5-f / 2.4 OIS Wide e 12-megapixel f / 2.4 OIS.

Galaxy Fold è pronto

Una volta aperto Fold, nell’angolo in alto a destra, troviamo un sistema a doppia fotocamera con un obiettivo da 10 megapixel (2PD) f / 2.2 Wide e 8 megapixel f / 1.9 RGB. In qualsiasi caso di utilizzo avremo quindi sempre disponibile u. La loro qualità non è diversa da quella che ottieni sulle ultime ammiraglie di Samsung poiché la società non ha salvato innovazioni significative per la fotocamera di questo dispositivo.

Esperienza Android

Software

Galaxy Fold nasce con Android 9.0 Pie in modo da ottenere una UI immediatamente pronta all’uso. Trattandosi di un dispositivo unico, Samsung ha collaborato con Google per sviluppare una UX unica. Ha sviluppato una funzionalità davvero interessante chiamata Finestra multi-attiva che consente agli utilizzatori di avere fino a tre applicazioni attive in esecuzione in multischermo. C’è anche una funzione di continuità dell’app che trasferirà senza problemi le app tra il display frontale e quelli pieghevoli

Per esempio se a smarthone chiuso cercheremo un luogo su Google Maps e vorremo anche visualizzare le indicazioni, basterà aprire le indicazioni su Google Maps e aprire il Galaxy Fold. Le mappe si apriranno automaticamente sul display principale e riprenderanno da dove siamo rimasti sul display frontale. Samsung ha anche collaborato con le società interessate per garantire che app popolari come WhatsApp, Facebook e YouTube supportino tutte l’eccezionale UX del Galaxy Fold. Ovviamente lo sviluppo di questa funzionalità è in progresso e man mano le applicazioni aumenteranno con il tempo

Un avvio difficile

Galaxy Fold ha avuto grosse difficoltà a scrollarsi di dosso l’etichetta di device problematico. Samsung ha dovuto richiamare i primi smartphone a causa di alcuni problemi che avevano bisogno di essere risolti. Per questo in tanti non hanno creduto in questo nuovo progetto

L’asticella delle aspettative è stata ed è sicuramente alta. Ma a onor del vero va riconosciuto che si tratta di qualcosa mai visto prima, sia come concezione che, ovviamente, per tecnologie utilizzate.

Dal momento della sua presentazione Galaxy Fold è stato sottoposto, come accade sempre sui nuovi device, ai test più disparati. E, comprensibilmente, non è stato in grado di sopravvivere ad alcuni di questi “test”. Anche perché, in molti casi, perché sono irrealistici. Al punto di non essere rappresentativi soprattutto verso questa nuova rivoluzionaria tecnologia. Sembra quasi che si voglia dimostrare che Samsung ha prodotto il qualcosa di sbagliato.

La tecnologia del futuro

Anche gli ostili al mondo Samsung sono consapevoli che non c’è niente di sbagliato nell’apprezzare le nuove tecnologie di un’azienda della quale non si è essere necessariamente un fan. Samsung è attualmente l’unico produttore sul mercato che consente di sperimentare quello che potrebbe essere il futuro degli smartphone.

Questo device può davvero cambiare qualcosa nel modo di creare device in futuro. Quello che anni fa è successo con la serie Note. Tutti la denigravano per dimensioni e schermo immenso, oggi in verità lo si fa se un device ha un display al di sotto dei 5 pollici

Galaxy Fold è pronto, il mercato lo sarà?

https://youtu.be/E9ydQoi2VbA