Obsolescenza programmata: Samsung annuncia possibile aumento dei prezzi

La Commissione Industria del Senato della Repubblica Italiana riprende i lavori per il disegno di legge contro l’obsolescenza programmata. 

Tra punti del decreto troviamo l’estensione della garanzia cosi regolamentata:

  • Fino a 5 anni per i prodotti tecnologici;
  • Massimo 7 anni invece per i grandi elettrodomestici. 

Il disegno di legge dovrebbe regolamentare pure il software per evitare che gli aggiornamenti rallentino il prodotto.

Questo aspetto è stato oggetto di molte critiche e azioni poiché si ritiene che spinga l’utente a fare nuovi acquisti.   

Il tutto ha causato contrasti con i principali produttori internazionali, tra cui Samsung.

L’azienda coreana, in accordo con la nuova regolamentazione, ribadisce che potrebbe causare un incremento dei prezzi danneggiando l’utente finale. 

La maggiore garanzia costringerebbe i produttori a conservare pezzi di ricambio per più tempo con aumenti dei costi di gestione di magazzino.

Samsung ritiene il decreto legge sia poco chiaro nel classificare i prodotti di piccole o grandi dimensioni.

Precisa inoltre che gli aggiornamenti evitano il peggioramento delle prestazioni dei terminali.

Continua dicendo che eventuali sanzioni dovrebbero essere emesse solo dopo verifiche che confermino l’intenzione di danneggiamento del prodotto.

L’utente inoltre dovrà sopportare il costo dell’eventuale perizia.

Si ritiene inoltre che l’applicazione delle responsabilità penali dovrebbe essere più chiara e compatibile con quanto previsto dalla normativa Antitrust.

La Commissione dovrebbe rispondere nei prossimi giorni sui dubbi e sulle critiche mosse dalla Samsung.

Revisioned by Gaetano Valenti