Smartphone subacquei? No! Solo resistenti all’acqua

Chissà adesso in estate quanti si sono posti la cruciale domanda: “posso immergere il mio telefono sott’acqua?”

Quanti lo hanno fatto nella totale serenità trovandosi poi in mano il proprio dispositivo non funzionante.

Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza sulla delicata questione.

Impermeabile è un orologio che può essere immerso fino a una certa profondità poiché la cassa è stata testata per resistere a una definita pressione atmosferica.

Un telefono può avere una certificazione IP (Numero cerificazione) che gli attribuisce una resistenza della scocca all’acqua e alla polvere.

Le condizioni da rispettare sono:

  • totale integrità della scocca;
  • contatto solo con acqua dolce;
  • evitare di utilizzare i tasti durante l’immersione selezionando prima la modalità fotocamera per poi utilizzare solo il touch.

Un micro urto, una piccola crepa anche non visibile ad occhio nudo, l’usura, l’immersione in acqua salata, in solventi, in prodotti chimici, sapone o shampoo compromette il tutto.

La certificazione International Protection IP 67 o IP 68 prevede la resistenza all’ingresso di sabbia, polvere o liquidi non salini.

Se lo smartphone dovesse cadere in acqua salata sarebbe consigliabile sciacquarlo quanto prima in una bacinella.

Sottoporlo alla pressione dell’acqua del rubinetto potrebbe creare dei danni.

I codici più utilizzati sono IP 67 o 68 dove:

  • “6” indica la protezione verso i corpi solidi;
  • “7” immersione fino a un metro per non oltre 30 minuti;
  • “8” immersione fino a 3 metri per non oltre 30 minuti.

In una futura certificazione IP 69 il “9” indicherebbe la resistenza ai getti d’acqua.

La codifica utilizzata fa riferimento alla classificazione militare Mil-Std-810G.

L’impermeabilità degli orologi e degli smart watch indica la resistenza alla pressione dell’acqua espressa in ATM dove 1 atm corrisponde a 10 metri.

Anche in questi casi non si fa riferimento alla pressione dell’acqua sotto la doccia, soprattutto calda e ai prodotti chimici come il sapone.

Dopo l’immersione in acqua salata si consiglia sempre un risciacquo in bacinella.

Per utilizzare lo smartphone al mare si consigliano specifiche cover o custodie sigillanti.

A questo link l’indice proposto da Amazon