Smartphone ricondizionati. Cosa sono esattamente? Ecco la guida completa.

Cosa sono i ricondizionati? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza.

Da sempre il settore degli smartphone ricondizionati ha attirato l’attenzione, la curiosità e le critiche di molti potenziali acquirenti che si sono posti vari interrogativi a cui cercheremo di dare delle risposte o, quanto meno, chiarire le idee.

Tali device possono avere varie provenienze, in genere si tratta di dispositivi che vengono restituiti nei punti vendita entro i 14 giorni previsti per il reso poiché non funzionanti, con difetti o perché pentiti nell’acquisto.

Se non necessitano di alcun intervento vengono messi in vendita subito dopo un controllo o in seguito alla riparazione in garanzia da parte della casa madre, beneficiando cosi di un importante sconto.

I ricondizionati possono provenire da aziende specializzate del settore che li acquistano usati e, dopo averli testati, riparati e rigenerati nei componenti usurati, li mettono in vendita tramite vari canali.

Attualmente molte case produttrici incrementano questo mercato con gli smartphone ritirati in assistenza, riparati e rimessi in vendita; ormai molti utenti si vedono restituire terminali sostitutivi.

A tal punto è importante conoscere il significato e a cosa si riferiscono i vari codici utilizzati:

  • Classe A+: perfetti, pari al nuovo, privi di alcun tipo di difetto estetico;
  • Classe A: quasi nuovi, possono presentare qualche piccolo segno difficilmente percettibile contro luce e/o di solito solo sulle cornici;
  • Classe B: diversi segni d’usura sulla scocca posteriore, sullo schermo, sulle cornici senza compromissioni di funzionamento;
  • Classe C: maggiori segni d’usura rispetto alla Classe B.

Le aziende acquirenti.

Gli utenti intenzionati a vendere il proprio terminale possono visitare il sito di aziende specializzate che effettuano la permuta e/o l’acquisto compilando le varie voci previste nel format in cui vengono chieste precise informazioni circa la marca, il modello, le caratteristiche tecniche ed estetiche, la provenienza, l’età, le condizioni, il funzionamento, i difetti e la presenza di accessori.

Successivamente verrà fatta una proposta di preventivo e, se accettata, si procederà al ritiro gratuito e ai successivi controlli in laboratorio per appurare la corrispondenza con quanto dichiarato e la presenza di eventuali vizi occulti da cui ne deriverà una conferma del preventivo o una sua rimodulazione oggetto di successiva accettazione da parte del cliente.

L’eventuale restituzione del device sarà carico del cliente se la differenza di valore deriva da un vizio o errore tangibile.

Il processo di rigenerazione

Il processo attraverso il quale un terminale diventa ricondizionato prevede delle fasi di controllo, di verifica e di intervento che cercheremo di schematizzare e spiegare nel seguente modo:

  1. Testing: il terminale viene testato al fine di verificarne la perfetta funzionalità o la presenza di eventuali difetti occulti non riscontrati dall’utente durante l’uso quotidiano.

Il programma maggiormente utilizzato prende il nome di Blackbelt 360, il quale prevende:

  • Test di controllo delle varie connessione dello smartphone;
  • Test display e colori;
  • Test touchscreen;
  • Test altoparlante di sistema alle varie frequenze Music, 100Hz, 200Hz, 300Hz, etc;
  • Test microfoni principale e secondari per la riduzione dei rumori;
  • Test di vibrazione;
  • Test del flash;
  • Test delle fotocamere anteriori e posteriori;
  • Test di verifica funzionalità di tutti i tasti fisici fra cui il controllo della levetta suoneria/silenzioso presente su iphone;
  • Test dell’accelerometro e del giroscopio;
  • Test del 3D Touch ove presente.

Se superati positivamente, il dispositivo verrà collegato al PC per verificare, tramite il software,  varie informazioni, blocchi operatore, capacità residua della batteria e cicli di carica effettuati.

  1. Reparto Tecnico: se risulta che la batteria sia danneggiata o abbia superato i 400 cicli di ricarica, questa verrà sostituita. Sui prodotti Apple verranno impiegate batterie testate, con caratteristiche simili ma non originali, poiché l’azienda di Cupertino non fornisce ricambi di nessun genere a centri di riparazione non ufficiali.

Dopo l’intervento verranno applicati dei sigilli olografici antimanomissione al fine di offrire una garanzia di 12 sul device.

Il dispositivo verrà sottoposto a test di ricarica/scarica per rilevare eventuali elevati consumi energetici, limitata autonomia o problematiche connesse.

  1. Rigenerazione: in tale fase si provvede alla sostituzione del display e di altre parti danneggiate da personale specializzato.
  2. Test hardware e software: un operatore chiamato bonificatore, dopo gli interventi eseguiti, verifica il corretto funzionamento hardware e software certificandone il perfetto funzionamento.
  3. Igienizzazione: tramite specifici detergenti lo smartphone, ed eventuali accessori, verranno puliti in modo adeguato.

Alla fine di tale accurato processo il dispositivo verrà inscatolato, sigillato e destinato alla vendita.

Gli accessori non sono sempre presenti e in genere essi influiranno sul prezzo finale.

Il prezzo: conviene acquistarli?

In riferimento alla convenienza o meno nell’acquistare un prodotto rigenerato si deve fare una valutazione complessiva tenendo conto di vari elementi quali:

  • Prezzo negli store ufficiali, nei grandi distributori, nei negozi online che offrono dei prodotti nuovi;
  • Originalità o meno di alcuni componenti interni sostituiti durante la rigenerazione;
  • Presenza di accessori;
  • Varietà di scelta nei colori. Alcuni venditori non specificano il colore che invieranno consentendo un ulteriore sconto al cliente: tale possibilità viene chiamata roulette colori;
  • Garanzia offerta.

Naturalmente non si possono dare indicazioni e consigli precisi ma, invitiamo i potenziali acquirenti a valutare tutto, prendere adeguate informazioni, leggere le opinioni e le esperienze riportate in vari siti specializzati in recensioni.

Dove acquistare?

Vi consigliamo di partire dallo store che Amazon ha dedicato ai ricondizionati, si chiama Amazon Wharehouse, clicca sull’immagine per aprire:

In questo store sarà possibile trovare smartphone e accessori ricondizionati, ma anche pc, articoli per la casa e tanto altro.