Ricariche TIM: sai davvero quanto ricarichi?

Ricariche TIM: sai davvero quanto ricarichi?

E’ questa la domanda che tanti consumatori hanno fatto ad Adiconsum, l’Associazione dei Consumatori che fa parte del CNCU, il Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti, presso il Ministero dello sviluppo economico.

Il problema riscontrato dai consumatori è stato la difficoltà nell’effettuare le ricariche Standard TIM da 5 e da 10 euro presso tabaccai, bar ed edicole. In questi esercizi, ma anche nei negozi TIM non è più infatti possibile ricaricare con questi tagli. Lo si può fare ma solo con un’altra tipologia di ricarica, denominata “Ricarica+”.  Attenzione però, perché in questo caso la cosa si ingarbuglia e non poco perché in questo caso si applicano le seguenti particolarità:

·         nel caso di “Ricarica +” da 5 euro: 4 euro saranno destinati al traffico voce e dati, mentre il rimanente euro da voi pagato verrà trattenuto per partecipare ad un Concorso a premi e per avere dei GB in più da consumare entro 1 giorno

·         nel caso di “Ricarica +” da 10 euro: 9 euro saranno destinati al traffico voce e dati, mentre il rimanente euro da voi pagato verrà trattenuto per partecipare ad un Concorso a premi e per avere dei GB in più da consumare entro 2 giorni.

E per le ricariche di taglio superiore? Una vera e propria giungla.

Per ogni taglio e ogni tipo di tariffa, se standard o Ricarica+, le opzioni di dove acquistarle sono differenti. Ponendo il consumatore in una situazione di non chiarezza

L’associazione ne sta discutendo con TIM. Se volete contribuire alla discussione Adiconsum ha aperto un sondaggio. In totale anonimato e senza proliferazione, rispondendo a 4 brevi domande su RICARICA+ di TIM a questo link

Fonte: Adiconsum