Tastiere: in arrivo un nuovo tasto

La storia dell’ordine dei tasti sulle nostre tastiere inizia con l’invenzione del QWERTY che indica le prime sei lettere che compaiono sulla tastiera.

Questo standard era in voga nell’ottocento con le macchine da scrivere e si è ampliato negli ultimi decenni con la diffusione delle tastiere per computer e smartphone e con l’informatica. 

Ma a breve la rivoluzione: le tastiere che tutti conosciamo avranno un nuovo tasto.

Google ha presentato all’USB Implementer Forum, una nuova idea e proposta per modificare le attuali tastiere QWERTY per ospitare un nuova funzione.

Un tasto, un unico semplice tasto per richiamare l’assistente vocale.

La tastiera QWERTY, sarà comunque uno standard mondiale, ma con la proposta di Google, riferendosi a qualsiasi assistente vocale presente in commercio, si farà sempre più presente l’importanza del comando vocale, in ottica “semplicità di vita”.

Un esempio? Alexa o Siri e non per forza Google Assistant.

Si tratterà comunque di una cosa in più, quindi uno standard facoltativo, vista la richiesta da parte di un azienda importante come Google che potrebbe essere prossima all’approvazione.

Ma ancora nessuna certezza, come nulla è ancora certo per quanto riguarda la potenziale icona o aspetto di questo nuovo pulsante.

Proprio perché si riferisce a qualsiasi assistente dovrà avere un pulsante di un assistente vocale generico, senza possibilità di errore.