Android Pie. Samsung: Ecco dove è finito il multischermo

Multischermo Android Pie si o no? Prendiamo spunto da molteplici richieste che ci sono state fatte sulle nostre pagine Facebook  Samsung Galaxy S9 e S9 Plus by EASamsung Galaxy Note 8 e 9 by EA e Samsung Galaxy S10 Italia by EA dopo l’aggiornamento ad Android 9

Dopo l’attesa da parte di tutti infatti ci siamo andati a scontrare con la realtà del nuovo aggiornamento che, come capita frequentemente, ha soddisfatto appieno alcuni, ma scontentato altri.

Una delle domande, ma anche lamentele, più frequenti è stata l’assenza del buon vecchio multischermo. In realtà questa funzionalità non è andato nel “dimenticatoio”.  Ne è stata solo rivista la funzionalità. Secondo le nuove idee degli sviluppatori Samsung

Ma prima di iniziare spieghiamo bene di cosa stiamo parlando. Si tratta di una funzionalità molto utile. Soprattutto per chi ha necessità di “lavorare” con due applicazioni contemporaneamente sullo schermo senza dover per forza utilizzare la funzione applicazioni recenti entrando ed uscendo continuamente dalle stesse

Ecco come ottenere il multischermo in poche semplici mosse

Come nel caso dei vecchi sistemi operativi la strada per arrivare ad ottenere il multischermo è la funzione applicazioni recenti. Con Andrioid 9 si apre con le gesture del vostro smartphone. Ovviamente dovrete prima aver aperto le applicazioni e averle lasciate in background. A questo punto i passaggi sono semplicissimi. Si tratta di tenere premuta l’icona dell’applicazione che vi interessa utilizzare in multischermo. Apparirà una finestra di dialogo sulla quale troverete “Apri in visualizzazione a schermo diviso”. Una volta tappato su questa la prima applicazione apparirà per metà schermo. Non resta che tappare semplicemente sulla seconda applicazione ed il gioco è fatto. Ecco il  multischermo Android Pie

Da questa procedura è possibile inoltre arrivare ad un’altra comoda funzionalità. Andando a cliccare nel primo passaggio l’icona della app è possibile infatti portare ad icona l’applicazione o visualizzarla in un finestra popup. Questo ci permette di tenere l’applicazione in background sempre disponibile senza passare dalle applicazioni recenti.

In effetti è stata una “innovazione” che è andata a modificare abbastanza le abitudini di chi ha sempre utilizzato questa funzionalità, ma rientra nell’ottica degli sviluppatori di dare sempre maggior importanza al “comparto” applicazioni recenti ed alle gesture.

[socialpoll id=”2545312″]