Apple: “Sostituire la batteria, non invaliderà la garanzia”

Da questo momento, Apple ripara gli iPhone su cui è stata precedentemente sostituita un’altra batteria da terzi.

Questo cambiamento epocale e va ad affiancarsi alle sostituzioni del vetro di iPhone che, dal 2017, possono essere svolte da laboratori indipendenti senza che questo invalidi la garanzia del telefono.

Infatti, dallo scorso 28 Febbraio, far riparare iPhone, non invalida più la garanzia, portando notevoli vantaggi al cliente che, poteva vedersi rifiutare una riparazione di iPhone seppur in garanzia, proprio perché precedentemente riparato da terzi.

Se la riparazione richiesta non è correlata alla sostituzione della batteria – emerge dal documento interno – ora al Genius Bar e gli AASP (Apple Authorized Service Provider, ovvero i Centri Assistenza Autorizzati Apple) è richiesto di ignorare la batteria di terze parti e procedere normalmente al servizio.

Questa sarebbe la garanzia per riparazioni di display, schede logiche, microfoni e tutti la componentistica che necessita di una riparazione «con l’applicazione delle normali tariffe»

Se è richiesto di riparare la batteria, ora Genius Bar e AASP , potrà sostituirla con una originale Apple alla tariffa standard.

Prima di iniziare la riparazione – si legge – l’operatore scaricherà la batteria di terze parti a meno del 60%, probabilmente per evitare esplosioni accidentali durante la riparazione.

Inoltre, se le linguette (normalmente fissate alla batteria originale di iPhone per facilitarne la rimozione) sono rotte o mancanti o è stata applicata una dose eccessiva di adesivo, Genius Bar e AASP, se necessario, sono autorizzati a sostituire l’intero iPhone al costo della normale sostituzione di batteria.

Un bel passo avanti per l’assistenza Apple.