Apple e Samsung, a tutta piega

Apple sta valutando la possibilità di gettarsi sugli smartphone pieghevoli e per farlo potrebbe rivolgersi al suo principale avversario Samsung.

Questo è quanto si apprende dal sito coreano “ETNews“.

In base alle informazioni, la società di Cupertino, avrebbe richiesto la consegna di una serie di campioni di display da 7,2 pollici, gli stessi usati da Samsung per il Galaxy Fold appena lanciato, dotato dell’omonimo display, ma da 7,3 pollici.

L’azienda coreana è leader indiscussa nel campo degli schermi Oled, componente indispensabile per un display pieghevole, ed è stato proprio grazie a Samsung che Cupertino ha lanciato il primo smartphone Oled, iPhone X.

Anche un altro colosso coreano, Lg, fornisce i pannelli con questa tecnologia ad Apple ma solo dallo scorso anno, quindi meglio affidarsi a chi ha già “esperienza” su queste cose.

E ancora, secondo il sito coreano, anche Google e la cinese Oppo sono andati a bussare a Samsung per avere campioni di display pieghevoli.

Sembra ormai una mania lo smartphone pieghevole, dopo l’evidente scetticismo diffusosi nel periodo pre-lancio degli stessi.

Nei giorni scorsi, in una intervista a Bloomberg, il co-fondatore di Apple, Steve Wozniak, amico e socio di Steve Jobs, ha condiviso alcune riflessioni sulla nuova tendenza pieghevole del mercato dei dispositivi mobili (qui l’articolo completo).

Parole le sue, che esprimono un forte senso di preoccupazione nei confronti di Apple e dell’iPhone, se questi dovessero ritrovarsi a rincorrere e non ad essere rincorsi.