Huawei occhiali AR

Il 7 febbraio 2019, un brevetto di Huawei Technologies per un ‘Eyeglass frame’ è stato pubblicato nel database dell’ OMPI (World Intellectual Property Organization). 

Gli occhiali slim possono essere utilizzati come cuffie Augmented Reality. 

Tuttavia, gli occhiali non hanno una fotocamera, un display o un microfono.

Per questo è necessario avere uno smartwatch, che potrebbe essere posizionato nell’ asta destra degli occhiali.

Gli occhiali Huawei AR sono inoltre dotati di adattatore e specchio. L’adattatore è posizionato vicino allo smartwatch.

 Attraverso lo specchio, il contenuto visualizzato sul display dello smartwatch viene immediatamente riflesso negli occhi dell’utente.

 Anche l’audio è supportato.

Lo smartwatch può essere collegato in un modo solo, cioè che il display è rivolto verso l’interno e la fotocamera è rivolta in avanti. 

E’ pur vero che in vendita ve ne sono alcuni con fotocamera “integrata”, ma
Hawuei non ha ancora uno smartwatch con fotocamera separata.

Anche se il brand cinese, comincia a muoversi in questa direzione.

Gli occhiali AR potrebbe essere una mossa a sorpresa, considerato il progetto Apple per abbinare all’ iPhone la stessa tecnologia.

I tempi per l’immissione sul mercato non sono certi, ma fatto sta che se ne comincia a parlare e visti gli ultimi eventi, Huawei a nostro avviso, farà di tutto per anticipare la concorrenza, magari già entro la fine di questo anno.

Fonte: LetsGoDigital.