Apple e… il cobalto!

Apple ci sta per sorprendere

Sicuramente non lo vedremo a breve, ma una svolta in casa Apple, avverrà. 

E le conferme arrivano dal web.

Inevitabilmente, tutti, o almeno, la maggior parte degli utenti di Apple, hanno da tempo storto il naso sulla politica dell’azienda. 

Dispositivi uguali, o almeno, non cambiati per nulla sotto il profilo del design e nessuna introduzione da batticuore. 

Abbiamo affrontato il tema produzione già nell’ articolo precedente, nel quale sempre più imminente sembra stia arrivando un cambio di rotta.

Con la concorrenza alle costole da qualcosa si deve pur partire.

L’indirizzo sembra quello di uno sviluppo interno di tutta la componentistica, partendo da quello che sembra il principale capo d’accusa degli ultimi anni. 

Soonho Ahn, ex dirigente della casa coreana Samsung, è stato assunto da Apple, per guidare la sezione “Batteria”. 

A riportarlo è Bloomberg, la multinazionale Americana. 

Il produttore di iPhone stanno provando ad assumere sotto di se lo sviluppo della “tecnologia batteria” e potrebbe essere la stessa Apple a lavorare sulla propria tecnologia. 

Si parla di anche di produzione di schermi, per la visualizzazione MicroLED per dispositivi futuri. Tutto ciò aiuterebbe la scissione da Samsung in altre aree, come per lo schermo Oled. 

Sta inoltre sviluppando sempre più i propri processori e si sta studiando lo sviluppo dei propri modem – e l’assunzione dei dipendenti Qualcoom, potrebbero essere un giusto supporto-.

Apple è anche in trattativa per l’acquisto di cobalto, il componente chiave dei pacchi batteria, direttamente dal produttore. Poiché i produttori di dispositivi rilasciano prodotti con funzionalità simili, le differenze come la durata della batteria e le prestazioni stanno diventando sempre più importanti e Apple sta cercando un vantaggio anche sotto questo aspetto.

Sarà la svolta?