HTC tra trasparenza e sicurezza, tenta di risollevare le sorti

HTC EXODUS 1, questo è nome del dispositivo con la parte posteriore trasparente, tanto da poter vedere le componenti hardware e un simpatico logo sulla batteria.  Lo smartphone ha le stesse identiche caratteristiche hardware dell’ U12+ che ha un display da 6 pollici con rapporto 18:9, densità di pixel pari a 537ppi e risoluzione Quad HD+ (2880×1440).  Il dispositivo ha nel motore CPU Qualcomm Snapdragon 845 octa-core da 2.8 GHz, RAM pari a 6GB e storage da 64GB (con possibilità di estensione tramite microSD). La batteria raggiunge una capacità nominale da 3500 mAh con QuickCharge 3.0 che raggiunge il 50% di carica in appena 35 minuti. Il dispositivo è certificato con resistenza all’acqua e alla polvere IP68. Assente il jack audio da 3,5 mm.Il sistema operativo installato è Android 8.0 Oreo con HTC Sense. Senza dubbio però il brand taiwanese ha improntato la sua crescita dedicandosi alla sicurezza per i suoi clienti, con un’architettura per gli acquisti (Secure Enclave) indipendente da Android. Blockchain è la definizione di un  metodo, che protegge la sicurezza e i dati degli utenti, con un meccanismo che include il recupero della chiave sociale decentralizzato.  Per avere un’idea di cosa stiamo parlando, possiamo dire che grazie a tali caratteristiche, la blockchain è una banca dati e registri, gestiti in maniera centralizzata dall’azienda, un po’ come le pubbliche amministrazioni, che gestiscono direttamente ciò che concerne operazioni finanziarie, pertanto un’alternativa in termini di sicurezza, affidabilità e costi.  Il “portafoglio virtuale” supporta Bitcoin, Ethereum e Litecoin, le tre più famose valute virtuali blockchain.  Ma l’indipendenza di cui facevamo accenno rispetto ad Android, non significa che HTC lo abbia separato dal software, lo ha semplicemente implementato in esso.  Queste sono le considerazioni riportate dal sito giapponese TechRitual. La vendita della Divisione Mobile a Google e le aspettative per le vendite di HTC EXODUS 1, potranno risollevare le sorti di HTC? Una domanda alla quale solo il tempo può dare risposta, una lieve ripresa sembra esserci, un 4% di crescita su base mensile degli utili, per gli amanti del brand, è già qualcosa.  Il lancio di HTC EXODUS 1 è previsto in questo mese per il continente europeo con un costo che si aggira intorno agli 830 euro. Un top di gamma, anche nel prezzo.