CHI DISPREZZA, CO…PIA!

In quanti di voi ricordano la presentazione di iPhone 7 e iPhone 7 Plus nel settembre 2016? Da quel giorno sono passati più di due anni ma, perché torniamo a parlarne proprio ora? I più assidui fruitori della mela e i possessori di iPhone 7 e versioni successive, sapranno quasi sicuramente che la Apple, in quell’anno, decise di rimuovere il jack da 3.5 mm, sfruttando così la porta di ricarica Lightning anche per l’uscita audio tramite cuffie. La scelta fù dettata sia da motivi volutamente tecnici, andando ad aumentare così l’impermeabilità sui nuovi devices, che da scelte di marketing, spingendo l’utenza ad acquistare le nuove AirPods.


Dopo le numerose critiche e sfottò piovuti da ogni angolo del pianeta e sui social, provenienti dalla concorrenza Coreana, molti altri produttori hanno abbracciato questa scelta, tra cui OnePlus che con il suo ultimo 6T ha abbandonato il jack 3.5 a favore della USB-C, che molto verosimilmente è figlia dell’idea studiata e applicata dal colosso di Cupertino.
L’azienda che però ha fatto più parlare di se, per via dei numerosi spot pubblicitari, proveniente dal mondo del web, è sicuramente Samsung. L’azienda Coreana era infatti “leader” nella lotta ad Apple, quindi favorevole al jack 3.5.
E ora, a distanza di soli due anni, la stessa Samsung, ha cambiato curiosamente idea.
Il prossimo Galaxy A8s, infatti, sarà il primo smartphone del colosso Coreano a non incorporare il famoso jack da 3.5 mm.
Secondo gli ultimi rumors anche i prossimi Galaxy S10, adotteranno la sola porta USB Type-C.