Android Pie beta , i nostri test premiano la batteria e la fluidità

  La versione beta nr.1 di Android Pie su Galaxy S9 ha evidenziato un’ottimizzazione della batteria,  da parte di Google, in grado di “capire le nostre abitudini”, con uso intenso si arriva tranquillamente a 5 ore di schermo con connessione mista 4.5G (per chi ha l’opzione) e Wi-Fi.Indrodotta doppia schermata  con percentuali sia d’uso che  consumi effettivi. Dopo sei giorni dall’installazione, tramite file zip (grazie al lavoro svolto dagli sviluppatori di XDA) i risultati sono soddisfacenti. Inizialmente, il firmware G960FXXU2ZRKA, comunque in fase di sperimentazione, fin da subito ha evidenziato micro bugs, come il ritardo nell’accensione dello schermo per le chiamate in arrivo (stesso bug riscontrato con la prima beta di Android 8.0 Oreo), un calo di volume, nelle notifiche di app preinstallate, come Facebook e di terze patri Instagram e WhatsApp, ottima invece nelle conversazioni telefoniche . La fluidità del S.O è sorprendente e, ad onor del vero, a nostro avviso già utilizzabile quotidianamente, gradevole nelle animazioni (altra nota degna di rilievo è la possibilità di ridurre le animazioni dalle impostazioni, senza dover attivare le opzioni sviluppatore). L’interfaccia ONE UI, offre l’alternativa al tema, che di default è bianco, ma in impostazioni si potrà attivare la modalità notte ( probabilmente in versione stabile, sarà il dispositivo in nostro possesso ad effettuare il “cambio” ad orari prestabiliti, previa l’attivazione della posizione). Bixby home al momento offre un tema scuro di default  , la schermata”  Hei Bixby”  semplificata e con le icone in basso a sx della tastiera e/o della nuova icona per continuare ad usarlo con l’attivazione vocale. Le opzioni sviluppatore hanno introdotto delle novità, già viste su Note 9 con Oreo 8.1, di cui parleremo all’uscita della versione stabile, anche perchè alcune funzionalità non sono abilitate come la possibilità di impostare la modalità notte al tema, sempre attiva, sempre disattivata, automatica(in base all’ora del giorno),   ulteriori funzioni per  impostazioni Wi-Fi , controllo in background ( con la lista delle app alle quali abbiamo disabilitato tale funzione) ed altro ancora. Nella versione beta, al momento il servizio sfondi, temi, icone e AOD non è attivo. EA sottolinea che l’istallazione della Beta, senza essere iscritti al programma Samsung nelle Nazioni designate, è assolutamente da evitare, qualora non si hanno le nozioni base per il cambio firmware, tramite il software Odin  v3.13.1.