Samsung. C’è aria di crisi?

Samsung ammette la crisi.. La notizia parte da San Francisco, durante il telegiornale della sera, si fa riferimento ai media sud coreani che riportano quanto asserito dal presidente e CEO mobile DJ Koh. “Sono dispiaciuto per il momento delicato del reparto mobile dell’azienda, ma farò tutto il possibile per superare la crisi, con l’imminente presentazione di Galaxy S10 e il dispositivo pieghevole” (febbraio 2019 n.d.r.) , sono le prime dichiarazioni del dirigente al vertice dell’azienda. Il dubbio dei media orientali è il perché Samsung stia perdendo terreno nelle vendite, 30% a livello globale e al 2% in Cina (e detta così può sembrare poco, ma gli asiatici lo vedono come un risultato abbastanza sorprendente). Tutto nasce dalle dichiarazioni di un portavoce all’interno della società che vede porre un freno alla ricerca delle innovazioni, a partire dal vertice, che ha impedito al comparto per lo sviluppo, di trovare una soluzione per soddisfare le richieste del mercato. Ovviamente Android non è solo Samsung, ma chi di noi, anche se solo per un attimo non lo ha associato al brand sud coreano, parlando del software Google? I marchi cinesi stanno facendo progressi e chissà che non siano “soddisfatti” di quanto accade all’interno di Samsung, preoccupata oltremodo per le critiche ricevute e alle quali, fino ad ora non ha saputo porre rimedio. Ci piacerebbe sapere quali sono le vostre idee, davvero Huawei e Company, pian pianino, scaleranno le vette più alte?