Le novità di iOS 12

Oggi, 17 Settembre 2018, Apple renderà disponibile al pubblico il nuovo aggiornamento software per l’anno 2018/2019: iOS 12. Il sistema operativo è stato presentato il 4 giugno 2018 durante l’annuale Apple Worldwide Developers Conference (WWDC) da Craig Federighi.
Dopo il passo falso fatto con iOS 11, contraddistinto da bug, da un consumo elevato di energia su iPhone e iPad e da un calo significativo delle prestazioni su questi ultimi; la famosa azienda di Cupertino si è concentra sul miglioramento dell’esperienza d’uso e promette un aumento della durata della batteria dei dispositivi.
Durante la presentazione Apple ha promesso un avvio delle applicazioni del 40% più veloce, oltre a un incremento del 70% nella celerità di apertura della fotocamera dal blocco schermo su iPhone 6 Plus. Non è infatti un caso che tutti gli utenti che attualmente possono istallare e utilizzare iOS 11 potranno istallare iOS 12 sui loro dispositivi. Il nuovo aggiornamento supporta, infatti, iPhone 5S e modelli successivi, iPod Touch di sesta generazione, iPad 4 e modelli successivi, iPad Pro e iPad Mini 2 e versioni successive. iOS 12 è già disponibile in beta testing per gli sviluppatori paganti il pannello Develpoer e per gli utenti iscritti all’Apple Beta Software Program che hanno visto, nel primo caso 12 beta e nel secondo caso ben 10, un record assoluto che dimostra quanto Apple tenga a questo major update. Dopo il Keynote del 12 settembre 2018, durante il quale abbiamo assistito alla presentazione dei nuovi iPhone XS, XS Max, XR e Apple Watch Serie 4, Apple ha rilasciato la GM (gold master) di iOS 12, la stessa che verrà rilasciata al pubblico questa sera.
Ma veniamo al sodo!
Dopo un’approfondita prova del software in beta testing, annunciamo le novità che potranno essere osservate dal lancio ufficiale di questa sera.
Introdotto AR Kit 2: il software utilizzato per la realtà aumentata.
Presentata la nuova app Metro, che consente di livellare i nostri piani di appoggio e misurare, tramite la realtà aumentata i vari oggetti con una precisione, a detta di Apple, quasi assoluta.
Un punto di svolta anche per Siri che si apre completamente agli sviluppatori di terze parti che potranno implementare nuovi comandi da impartire tramite il controllo vocale.
La nuova app Scorciatoie, basata su Workflow, consente all’utente di creare scorciatoie personalizzate da utilizzare con Siri che impara le sue abitudini e le propone, in base al luogo e all’ora, all’interno del blocco schermo, del centro notifiche e della ricerca Spotlight.

La nuova app Foto, ridisegnata anche nella grafica, è estremamente dettagliata e suddivide per categoria i vari contenuti presenti al suo interno. Introdotta la nuova sezione “Per te” che proporrà modifiche alle foto, luoghi, ricordi e persone oltre a suggerimenti di condivisione. Migliorata anche la modalità di ricerca all’interno di Foto e Video.

Apple News viene implementata nell’app Borsa che, insieme alle app Memo Vocali e Casa, arriva finalmente su iPad e su Mac con il nuovo MacOS Mojave. Le tre app godono inoltre di una nuova veste grafica.


Ridisegnata anche l’app Mappe e introdotta la compatibilità di navigatori di terze parti su CarPlay. Introdotti 2 nuovi comandi nel centro di controllo: lettura QR Code e ascolto dal vivo. Modificate o aggiunte, su alcune app di sistema, nuove scorciatoie con 3D Touch.

L’app iBooks è completamente ridisegnata e si avvicina alle linee di App Store.

La modalità non disturbare gode di nuove funzioni, di un nuovo toggle all’interno del centro notifiche e del blocco schermo quando attivata, oltre che del supporto al 3D Touch nel centro di controllo che consente di attivarla fanno a quando si lascia un luogo o termina una evento impostato sul calendario. Introdotta la modalità sonno che mostrerà una nuova schermata che apparirà al termine del periodo programmato mostra la scritta “Buongiorno” con indicate anche la temperatura massima e minima della giornata.


Introdotte le notifiche raggruppate -funzione disattivabile e personalizzabile- un maggior controllo di esse e la possibilità di mettere in secondo piano quelle di alcune applicazioni.


Introdotta la funzione “Tempo di utilizzo” nelle impostazioni che mostrerà quanto il dispositivo è stato utilizzato. Con essa è possibile impostare, tramite un codice, il tempo massimo di utilizzo giornaliero delle applicazioni. Verrà inoltre mostrato il numero di notifiche ricevute da ogni singola app, il tempo di utilizzo di esse e il numero di attivazioni dello schermo. La domenica arriverà una notifica dalla quale sarà possibile visualizzare la media di utilizzo settimanale dell’applicazione suddivisa per giorni.


Aggiunto, nella sezione batteria, il grafico che mostra il calo di batteria nelle ultime 24 ore in maniera molto dettagliata, inoltre, la funzione “Stato batteria” esce dalla fase beta.


Introdotte le videochiamate di gruppo con Face Time fino a 32 persone, funzione momentaneamente rimossa dalla stessa Apple.
Introdotta la possibilità di condividere le password salvate tramite AirDrop.
Modificata la schermata di riempimento automatico.
Introdotta la possibilità di attivare gli aggiornamenti automatici del sistema operativo. Introdotte, su iPhone X, le Memoji: le Animoji personalizzate.
Su iPhone X non è più necessario tenere premuto sulle app nel multitasking per chiuderle, è sufficiente il singolo swipe up come su tutti gli altri iPhone.
Introdotta la possibilità di configurare un volto alternativo su iPhone X per il riconoscimento tramite Face ID. Insomma, con il nuovo iOS 12, sarà fornito un mondo di nuove funzioni e scorciatoie che miglioreranno l’esperienza d’uso quotidiana e la percezione che si ha circa la bontà del terminale.
Buon download a tutti!