Google Maps arriva su CarPlay

Il 4 Giugno 2018, con la presentazione di iOS 12, Apple ha annunciato il supporto delle applicazioni di mappe sviluppate da terze parti su Car Play, quindi Google Maps, Waze e tutti gli altri servizi di mappatura già esistenti e futuri.
Già da qualche tempo Waze ha iniziato il beta testing per la piattaforma e, in questi giorni, anche Google ha dato il via alla beta(solo per un numero ristretto di utenti selezionati)di Car Play in Maps che dovrebbe divenire ufficialmente disponibile entro la fine dell’anno.
L’icona di Google Maps su Car Play può finalmente occupare lo slot dedicato alla navigazione nella barra laterale, ovvero la postazione precedentemente riservata a Mappe. L’interfaccia grafica riprende gli aspetti salienti già noti a chi utilizza l’applicazione su iPhone, così da apparire familiare per un immediato utilizzo. Infatti, la mappa può essere visualizzata  sia in modalità cartografica che satellitare, mentre con il D-Pad è possibile scorrerla manualmente.
L’app utilizza i controlli della barra degli strumenti standard di Car Play per aggiungere destinazioni o accedere alla schermata delle impostazioni ed è anche possibile impartirle comandi vocali.
La schermata delle impostazioni è un riquadro a schermo intero che mostra ancora una volta il familiare layout contenente le azioni eseguibili, come le opzioni per evitare autostrade e pedaggi. Quando si sceglie di aggiungere una destinazione, vengono mostrate anche le azioni per ricerche recenti, oltre ai luoghi significativi come casa e lavoro.
Grazie all’integrazione di questa applicazione ora ha ancora più senso, per gli utenti Apple, scegliere Car Play per la propria auto. Questo perché, sebbene la società di Cupertino sia ben nota per favorire l’utilizzo delle proprie app in ragione di un ecosistema più controllato e affidabile, l’applicazione Mappe di Apple non ha riscosso il successo desiderato, al punto che sono moltissimi gli utenti iOS che si affidano a Google Maps e ad altre applicazioni per la navigazione che sono, generalmente, più complete ed affidabili.